sabato 5 giugno 2010

Tutorial pasta di mais parte seconda

ora è il momemto di portare tutto sul gas, cuocete la pasta mescolando continuamente fino a che comincia a staccarsi dalle pareti, appena vedete questo tipo di consistenza spostate la pentola su una superfice fredda e mescolate ancora un pò...



ora preparate un piano di lavoro liscio e cospargetelo di crema per le mani

togliete la pasta dalla pentola e adagiatela sulla superfice con la crema, lasciate raffreddare due minuti quindi cospargete il resto della crema sulla superfice della pasta

avvolgete la pasta nella pellicola da cucina e mettela in un sacchetto da congelatore.



Ora la pasta è pronta basta solo prelevarla dopo venti trenta minuti e impastarla bene in maniera da sciogliere gli eventuali grumi, e poi potete riporla. Questa pasta così conservata ha abbastanza durata sicuramente quindici giorni anche di più... poi bisogna sperimetare...
Spero di avervi fornito delle informazioni valide, fatemi sapere che cosa ne pensate se il tutorial è stato fatto in maniera abbastanza chiara. In seguito farò un tutorial su come colorare la pasta! A presto!

6 commenti:

  1. Questa ricetta mi è nuova, è un po diversa dalla classica e non l'avevo mai sentita.
    Il tutorial direi che va bene!

    RispondiElimina
  2. Grazie, grazie! Lo so che alcuni usano delgi ingredieti diversi per esempio il limone al posto dell'aceto, ma navigando in internet e facendo vari esperimenti trovo che questa sia la migliore!!!

    RispondiElimina
  3. Io ad esempio uso del profumo, un paio di spruzzate nella colla, chiaramente di un tipo incolore! però quella che uso io è pasta di mais "cruda", ovvero la variante che non prevede la cottura!

    RispondiElimina
  4. Questo tutorial e' utilissimo!

    RispondiElimina
  5. questa pasta di mais ha bisogno di cottura?

    RispondiElimina
  6. Si si questa pasta di mais va cotta, la versione a crudo devo essere sincera non l'ho mai provata!!!

    RispondiElimina